Gruppo Micologico Naturalistico
Terra di Siena
Hemileccinum depilatum (Redeuilh) Šutara (syn. Boletus depilatus) Redeuilh PDF Stampa E-mail

Visualizza Immagine


Classe               Agaricomycetes
Ordine               Boletales
Famiglia             Boletaceae
Genere              Hemileccinum
Specie               Hemileccinum depilatum
Sinonimo          Boletus depilatus

Nome volgare 
Commestibilità  Commestibile, escluso il gambo

Fungo non comune, amante dei boschi caldi con terreni calcarei di latifoglie a prevalenza Ostrya carpinifolia (carpino). Si presenta come sosia di  Hemileccinum impolitum (syn. Boletus impolitus) che però preferisce i boschi di Quercus ilex (leccio), ma con il quale condivide l'assenza di reticolo nel gambo e il caratteristico odore di fenolo alla base del gambo, che pertanto deve essere scartato. Per il colore del cappello, il portamento e l'immutabilità della carne si possono confondere con i "porcini", ma il gambo senza reticolo toglie ogni dubbio.

Si presenta con un cappello di dimensioni variabili tra 5 e 15 cm, da emisferico a convesso, sodo e carnoso. La cuticola è asciutta e vellutata, tipicamente martellata, con colori che vanno dal giallino al bruno anche molto scuro. Imenoforo con tubuli da giallo a giallo-verdastro immutabili al taglio, i pori, anch'essi immutabili alla pressione, sono piccoli, tondi, concolori ai tubuli. Il gambo è cilindrico, duro con base radicante, giallino con una striatura anulare rossa soprattutto in prossimità dell'attaccatura al cappello. E' privo di reticolo, ma presenta sottili asperità concolori e misura dai 5 a 12 cm in altezza. La carne è soda, bianco- giallastra, immutabile al taglio, con sapore dolce-acidulo e odore gradevole eccetto alla base del gambo che odora di acido fenico.

 
Copyright © 2018 gruppomicologicosiena
foto foto foto foto foto foto foto